Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘governo renzi’

Firenze, 29/09: L’associazione per l’iniziativa radicale fiorentina “Andrea Tamburi” si è espressa in merito ai risultati delle elezioni della nuova città metropolitana: “Con lo scrutinio più bislacco della storia repubblicana, la città metropolitana prende il via. Un risultato quello elettorale del tutto inutile per porre rimedio al pasticcio che la legge 56 ha creato, scippando i cittadini del diritto di voto riservato ora in esclusiva agli interessi della casta dei consiglieri comunali e dei Sindaci di tutti i partiti. Voto di secondo grado e ponderato, sono a tutti gli effetti gli elementi introduttivi di questa “democrazia a porte chiuse”, la città metropolitana del non-riforma Del Rio.”
Ieri i Radicali fiorentini hanno manifestato, di fronte all’entrata del seggio unico territoriale a Palazzo Medici Riccardi, contro questa Città Metropolitana. Nel volantino, distribuito ai cittadini, era spiegato che: “Dietro agli slogan sul risparmio di denaro pubblico, sull’efficienza, sulla trasparenza che hanno accompagnato l’approvazione della Legge Delrio, si nasconde una realtà ben più amara: la riduzione degli spazi di partecipazione popolare, come già avvenuto con il declassamento del Senato della Repubblica. In poche parole, si passa dal sogno mai realizzato di una democrazia diretta, alla realtà di una democrazia ridotta.”
unnamed

Read Full Post »

Firenze, 05/09: Sulle imminenti consultazioni relative alla futura città metropolitana, che si terranno anche a Firenze il 28 settembre prossimo, Maurizio Buzzegoli ed Emanuele Baciocchi, rispettivamente segretario e tesoriere dell’associazione per l’iniziativa radicale “Andrea Tamburi”, avvertono: <<Il rischio di passare dal sogno di una democrazia diretta mai concretizzatosi in vent’anni di buoni propositi alla realtà di una democrazia ridotta è forte>>. <<Di fatto-  sostengono i due esponenti radicali – le provincie non sono state abolite: i proclami su lotta agli sprechi, trasparenza e buongoverno che hanno preceduto l’approvazione della Legge Delrio, che è peraltro ancora priva di decreti attuativi, si sono concretizzati nel semplice scioglimento dei consigli provinciali, senza abolire alcunché, ma riducendo gli spazi di partecipazione democratica attraverso il ricorso al metodo della democrazia indiretta, come già sta accadendo per il Senato della Repubblica>>. Infine Buzzegoli e Baciocchi concludono con un invito ai cittadini: <<Invitiamo tutti i cittadini a partecipare al nostro presidio nonviolento che si terrà durante le consultazioni, il 28 settembre in via Cavour. Un presidio di “conoscenza”, per permettere cioè ai cittadini di conoscere cosa si nasconde dietro alle belle parole del Governo Renzi>>.
testata-magenta-sri.jpg

Read Full Post »