Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘marco perduca’

Il 9 ottobre alle ore 18:30 presso NARDINI BOOKSTORE Via delle Vecchie Carceri, ang. Via dell’Agnolo (ex Murate) si terrà la presentazione di “Operazione Idigov, come il Partito Radicale ha sconfitto la Russia di Putin alle Nazioni unite” di Marco Perduca.

Nella primavera del 2000 la Federazione russa di Vladimir Putin chiese l’espulsione del PR dalle Nazioni Unite per aver fatto parlare davanti alla Commissione diritti umani dell’Onu il parlamentare ceceno Akhyad Idigov. Il 18 ottobre, ad appena 48 ore dall’assassinio di Antonio Russo, ucciso a Tbilisi mentre per Radio Radicale raccontava la guerra di Putin in Cecenia, si tenne a Ginevra la riunione decisiva.

Marco Perduca racconta nel libro come l’unico Partito politico riconosciuto all’Onu come organizzazione non-governativa sia riuscito a suscitare il sostegno di decine di paesi non solo per se stesso ma anche per quello che negli anni esso ha rappresentato all’Onu: un partito al servizio dei silenziati e degli oppressi di mezzo mondo.

Interverranno: Riccardo Migliori, Marco Taradash, Massimo Lensi e l’autore Marco Perduca

***

Riccardo Migliori

Deputato per quattro legislature eletto nelle liste prima di Alleanza Nazionale e poi del PdL, dal 2006 è membro dell’Assemblea Parlamentare dell’Osce di cui è eletto Presidente nel 2012. Alla guida dell’AP dell’Osce prende parte a numerose missioni di osservazione elettorale nei paesi dell’ex blocco sovietico tra cui la Federazione russa e le repubbliche della ex Jugoslavia ed è promotore di conferenze come “Il ruolo della CSCE-OSCE e dei Movimenti di resistenza civica nel crollo del muro di Berlino e nella fine dell’Unione Sovietica” e “La protezione delle minoranze nazionali: le raccomandazioni di Bolzano e la politica dell’OSCE”. Attualmente è iscritto al Nuovo centrodestra e responsabile dei Comitati interparlamentari dell’Istituto Italiano per l’Asia e il Mediterraneo.

 

Marco Taradash

Consigliere regionale in Toscana per NCD. E’ stato militante e dirigente radicale dalla fine degli anni 70, cura per anni “Stampa e regime” la rassegna stampa di Radio Radicale che conduce ancora oggi ogni sabato. E’ segretario del CORA nel 1990 e in quello stesso anno viene arrestato a New York con Emma Bonino per un’azione di disobbedienza civile contro le politiche proibizioniste sulla droga allora incarnate dal sindaco Rudolph Giuliani. Parlamentare europeo nel 1989, è deputato radicale nel 1987, nel 1992 e nel 1994, anno in cui ricopre il ruolo di presidente della Commissione di vigilanza Rai. Nel 1996 è rieletto alla Camera nelle liste di Forza Italia. Dal 2013 aderisce al Nuovo centrodestra.

 

Massimo Lensi

Dirigente radicale e membro del Consiglio Generale del PRT dal 1988 al 2002. Nel 1988 è espulso dalla Cecoslovacchia e dalla Yugoslavia a seguito di manifestazioni nonviolente. Dal 1989 al 1999 opera stabilmente, da Budapest, con le opposizioni democratiche nell’Est Europa e nei Balcani; visita India, Nepal, Tibet, Pakistan, Cambogia, Vietnam, Laos, promuove le campagne del PRT per la libertà del Tibet e contro gli arresti e le torture inflitte alle opposizioni democratiche nel Sud Est Asiatico. Nel 2001 viene messo agli arresti in Laos durante una disobbedienza civile. Membro del Consiglio Provinciale di Firenze dal 2004 al 2014. Nel 2008 viene eletto consigliere comunale a Campi Bisenzio (FI). Ha scritto “Indocina Libera” (edizioni Libri Liberal, 2003).

 

Marco Perduca

Senatore Radicale dal 2008 al 2013 in Commissione esteri e giustizia e segretario della Commissione speciale per la tutela dei dritti umani del Senato della Repubblica. Prima di una breve parentesi come consulente alla Farnesina dal 2006 al 2008, Perduca ha rappresentato il Partito Radicale alle Nazioni Unite tra New York, Ginevra e Vienna – responsabilità che ha ripreso dall’inizio del 2014. Per due anni è stato il coordinatore del gruppo italiano della Ong Parliamentarians for Global Action ed è membro dei consigli direttivi di Nessuno Tocchi Caino e Non c’è Pace senza Giustizia. Ha un blog su HuffingtonPost.it e su twitter è @perdukistan.

 

Cop-Idigov

Annunci

Read Full Post »

Venerdì, 26 settembre, a partire dalle ore 15.30 presso la sala “Auditorium” del Consiglio Regionale (ingresso da via Cavour, 4) si terrà il convegno “Cannabis terapeutica: una questione di civiltà. A che punto siamo in Toscana?” al quale parteciperanno Valentina Piattelli e Marco Perduca.

All’evento, organizzato dal consigliere Mauro Romanelli (SEL), parteciperanno i consiglieri regionali Monica Sgherri (FdS), Pieraldo Ciucchi (gruppo misto – PSI), Paolo Marini (PD), il Presidente dell’Ordine dei Medici di Firenze, dott. Antonio Panti, il direttore del reparto di Medicina Integrativa dell’Ospedale di Careggi, dott. Fabio Firenzuoli, la direttrice del Comitato scientifico di FILE, dott.ssa Mariella Orsi, e la fondatrice del Forum Droghe, dott.ssa Grazia Zuffa.

156959_549891748355333_1254959352_n

Read Full Post »

Martedì 27 maggio, alle ore 18.30 presso la “RFK International House of Human Rights” in via Ghibellina 12/A a Firenze, si terrà un dibattito dal titolo: “La questione delle carceri in Europa: il problema del sovraffollamento” con Marco Perduca e Giuseppe Caputo (L’Altro Diritto).
Inoltre, a questo link, potrete leggere l’ottimo dossier di 52 pagine preparato da Rita Bernardini,Laura Arconti e Debora Cianfanelli spedito al Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa sulla situazione, assolutamente non risolta, delle carceri e, di conseguenza, della Giustizia nel nostro Paese.
perduca

Read Full Post »

Read Full Post »

Firenze, 15 ago – Questa mattina una delegazione radicale ha svolto una raccolta firme straordinaria per i 12 referendum radicali all’interno del carcere di Sollicciano: un’iniziativa organizzata a livello nazionale dal Partito Radicale per consentire anche al “pianeta carcere” di poter partecipare all’esercizio democratico. <<Sono state raccolte 188 firme su 290 detenuti italiani: i rimanenti erano assenti nelle sezioni per i più svariati motivi e avranno la possibilità di firmare i referendum nei prossimi giorni durante un’altra raccolta straordinaria>> ha dichiarato il segretario dell’ associazione radicale “Andrea Tamburi”, Maurizio Buzzegoli. <<I referendum non basteranno per uscire dalla flagranza criminale e criminogena dello stato italiano: servono urgentemente, vista la drammaticità quotidiana della giustizia e del carcere, un provvedimento di amnistia e indulto, come da anni ripete Marco Pannella che da domani riprenderà la lotta nonviolenta>>  ha continuato il segretario Buzzegoli. Infine Buzzegoli parla della realtà di Sollicciano: <<Nonostante quella di oggi non si trattasse di una visita ispettiva, abbiamo potuto constatare che i problemi a Sollicciano non mancano: dall’eccessiva presenza dei piccioni al ciclico sovraffollamento; anche se risultano migliori le condizioni dell’organico della polizia penitenziaria. Infine- conclude Buzzegoli- ringraziamo il Dap, la polizia penitenziaria e la direzione del carcere per averci dato la possibilità di accedere all’interno dell’istituto>>.

 

rf

Read Full Post »

Da Repubblica Firenze online, 15.08.2013:

Stamani la visita dei radicali all’istituto fiorentino dopo gli incendi e gli oltre 30 intossicati. “Aumentano le malattie provocate dall’invasione dei volatili alle finestre” dice Buzzegoli. Raccolte 188 firme per i referendum

“Oltre ai problemi cronici come il sovraffollamento, ora a Sollicciano c’è anche l’emergenza piccioni, che affollano in gran quantità le finestre, sono causa di sporcizia, problemi igienici e malattie”. Lo dice il segretario dell’associazione Andrea Tamburi, che stamani ha visitato il carcere fiorentino di Sollicciano insieme ad altri esponenti del partito, Massimo Lensi, consigliere provinciale, Marco Verduca, ex senatore, e i militanti Grazia Galli e Luca Calamandrei. I radicali sono entrati a Sollicciano per raccogliere le firme su 12 referendum, ma ovviamente si sono anche interessanti alle condizioni dei detenuti, pochi giorni dopo gli incendi che hanno provocato oltre 30 intossicati.
“Sollicciano – dice Buzzegoli – è l’emblema del pianeta carceri, maglia nera della Toscana: ciclicamente il numero dei detenuti supera le mille unità a fronte di una capienza di 475 persone. Migliorano leggermente le condizioni della polizia penitenziaria, che è stata potenziata ed ora si avvicina al numero previsto dalla pianta organica. Ma le emergenze non mancano – prosegue Buzzegoli – Siamo in agosto e dobbiamo registrare il prolificarsi di malattie portare dai piccioni. Ce ne sono tantissimi, troppi, anche se non abbiamo potuto accedere a celle e corridoi per verificare la situazione ma ci siamo dovuti fermare sui pianerottoli. Molti detenuti sono fiduciosi del decreto legge che dovrebbe essere esaminato dal Senato nei prossimi giorni, ma rimane la convinzione che le uniche soluzioni siano amnistia e indulto”.
A Sollicciano i radicali hanno raccolto 188 firme su 350 detenuti italiani presenti, quindi oltre la metà. “Occorre considerare che siamo arrivati quando c’era il passeggio, molti hanno preferito rientrare per firmare, ma è comprensibile che altri non abbiano rinunciato all’ora d’aria. Torneremo nell’istituto per raccogliere la firma di chi non ha potuto sottoscrivere ieri e degli agenti della polizia penitenziaria”. I referendum proposti dai radicali spaziano dai temi della giustizia – da responsabilità civile e separazione delle carriere dei magistrati ad abolizione dell’ergastolo e divorzio breve – fino a temi come la destinazione dell’8 per mille e il finanziamento pubblico ai partiti. L’elenco completo in http://www.referendumradicali.it.

 

1008865_646037202074120_1916484509_o

Read Full Post »

Comunicato di Maurizio Buzzegoli, segretario della Tamburi:

Venerdì 22 febbraio 2013 (ore 10.30) ci troviamo di fronte alla sede regionale della RAI (largo DE GASPERI- Firenze) per chiedere il rispetto della legge in materia di spazi di informazione elettorale: programmi come “Ballarò” piuttosto che i notiziari quotidiani non hanno assicurato alla lista AGL i dovuti spazi di comunicazione politica, diritto consentito a tutti gli altri partiti.
Saranno presenti i parlamentari radicali.

I volantini/manifesti della lista “AGL” sarà possibile reperirli a partire da domani mattina (a partire dalle ore 11) presso il “Cutter Club” in via Mannelli 47/r a Firenze (laboratorio di Emanuele Baciocchi).
Mi rivolgo alle altre associazioni territoriali che sono interessate: siccome il lavoro è stato commissionato dalla Tamburi, è ben accetto qualsiasi contributo 🙂

Per qualsiasi informazioni inviatemi un SMS al numero 3382318159.

Image

 

Read Full Post »

Older Posts »